Dieta per Artrosi: difendere le articolazioni alimentazione consigliata

Difendersi dall’artrosi è possibile seguendo una dieta specifica che aiuta le articolazioni, riducendo gli alimenti che favoriscono le infiammazioni. Questa dieta contro l’artrosi punta a difendere le articolazioni, riducendo i grassi e le proteine animali. L’obiettivo della dieta contro l’artrosi sarà quello di puntare sui cibi che contrastano le infiammazioni.

Chi è affetto da artrosi non deve semplicemente rassegnarsi alla malattia, ma deve sapere che seguento alcuine sane e buone abitudini nello stile di vita e nell’alimentazione si può vivere meglio e convivere con la malattia.

Il concetto di sane e buone abitudini viene spesso promosso dal professor dottor Marco Lanzetta, il primo chirurgo italiano ad avere eseguito un trapianto di mano e autore del libro “Vivere senza artrosi” e “La dieta anti artrosi”.

Nei suoi libri il professor Lanzetta spiega che questa malattia degenerativa è dovuto a cinque fattori principali:

– ereditarietà
– età e invecchiamento delle articolazioni
– stile di vita e sovrappeso
– alimentazione
– usura delle articolazioni.

I fattori che ci interessano, sono quelli legati allo stile di vita e all’alimentazione. Quest’ultimo in particolare è spesso legato al sovrappeso e alle volte se seguiamo diete non idonee al nostro stato di salute rischiamo di aggravare la malattia. Saprete bene che per ridurre le infiammazioni e migliorare la stato di salute legato alla malattia, è necessario calare di peso, ma la cosa più importante è che non potete seguire una dieta qualsiasi, ma dove prediligire alimenti che riducono le infiammazioni.

A chi vuole approfondire l’argomento consigliamo la lettura del libro del Professor Lanzetta, che trovate in vendita su Amazon, chi vuole proseguire la lettura trovarà alcuni validi consigli alimentari per seguire una dieta anti artrosi, suddivisa in due settimane. L’ultima parte dell’articolo vi illustra quali sono gli alimenti da evitare e quelli da prediligeri.

Clicca qui per acquistare i libri del Professor Lanzetta
LA PRIMA SETTIMANA
Il programma alimentare della dieta contro l’artrosi inizia con una fase di disintossicazione che dura una settimana.

Ecco come funziona la prima settimana di dieta.
1° giorno Osservi un digiuno totale bevendo però molta acqua.
2° giorno Continui il digiuno ma, oltre all’acqua, aggiungi una tazza di tè verde bancha a metà mattina e una a metà pomeriggio.
3° giorno È simile al secondo, ma in più, al mattino, introduci un integratore liquido: «È una bevanda a base di
vitamina C, melagrana e aloe che agisce da spazzino, cioé permette di catturare, in questa fase di digiuno, i radicali liberi e di espellerli con le urine» spiega Marco Lanzetta.
Tra il 4° e il 7° giorno puoi reintrodurre alcuni cibi solidi.

DALLA SECONDA SETTIMANA IN POI
In questa fase della dieta bisogna passare ad un regime alimentare di mantenimento.
E qui entrano in gioco i quattro menu colorati, composti in modo tale da proteggere e conservare in salute il tuo scheletro. Sono a base di verdura, frutta, cereali, legumi, pochissime proteine animali. E studiati in modo che tu possa alternarli, scegliendo un giorno il rosso, l’altro il bianco, l’arancio e il verde. Così ti assicuri tutte le vitamine, i minerali e i microelementi di cui il nostro organismo, a cominciare dalle articolazioni e dalle ossa, ha bisogno.

Alimenti rossi contro l’artrosi

Alimenti bianchi contro l’artrosi

Alimenti arancioni contro l’artrosi

ALIMENTI DA EVITARE: Il primo consiglio è di limitare il più possibile carne, uova e formaggi perché sono
ricchi di acido arachidonico. «È un precursore degli eicosanoidi, gli agenti biologici che vengono trasformati
in prostaglandine e leucotrieni, sostanze che favoriscono l’infiammazione aumentando il dolore» avverte Lanzetta.
Un altro nemico delle articolazioni è l’acidità. «Quest’ultima provoca gonfiore, dolore, tensione, rigidità. A favorirla sono sempre la carne, le uova e i formaggi, a cui si aggiungono i dolci, la farina bianca e tutti i suoi derivati, che quindi vanno limitati». Infine, c’è la solanina, un alcaloide contenuto in alcuni vegetali della famiglia delle Solanacee, come il pomodoro, la melanzana, le patate bianche, i peperoni. «Esistono degli studi che legano il consumo di questi vegetali a un aumento della sintomatologia nei casi di artrosi e, ancor più, nei casi di artrite reumatoide».

Per chi volesse approfondire la tematica dell’alimentazione e dell’artrosi consigliamo questi due libri pubblicati dal Dott. Marco Lanzetta.

[schema type=”review” url=”https://www.dieteperdimagrire.info” name=”Dieta contro artrosi” description=”Dieta contro l’artrosi per difendere le articolazioni: scopri i menu personalizzati contro le infiammazioni” rev_name=”Dieta contro artrosi” rev_body=”Dieta contro l’artrosi per difendere le articolazioni: scopri i menu personalizzati contro le infiammazioni” author=”Diete per dimagrire” pubdate=”2015-11-05″ user_review=”5″ min_review=”0″ ]

Registrandoti e Commentando acconsenti alla nostra Privacy Policy e accetti i nostri Termini e Condizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *