Warning: Illegal string offset 'woozone-debugbar-session-check' in /home/mhd-01/www.dieteperdimagrire.info/htdocs/wp-content/plugins/woozone/lib/scripts/debugbar/debugbar.php on line 343

Warning: Illegal string offset 'woozone-debugbar-session-check' in /home/mhd-01/www.dieteperdimagrire.info/htdocs/wp-content/plugins/woozone/lib/scripts/debugbar/debugbar.php on line 343
Quali formaggi sono adatti per la dieta? - Diete per Dimagrire

Quali formaggi sono adatti per la dieta?

Siete a dieta ed amate i formaggi, il binomio non è impossibile, ma sono necessarie delle accortezze e delle scelte ponderate per far sì che la gola ne giovi e la linea non ne risenti. Vediamo come fare.

Formaggi da evitare assolutamente (in dieta)

Se sei a dieta dovresti evitare di mangiare quelli più grassi e calorici, ovvero i formaggi stagionati come il Grana Padano e il Parmigiano Reggiano, ma anche pecorini, caciocavalli. Sia formaggi di latte vaccino che pecorino, quindi.

Molto calorici sono anche i latticini come mozzarelle, stracciatella e burrata, Quest’ultima una vera e propria bomba calorica poichè unisce la mozzarella alla panna fresca.

Sono sconsigliati anche i formaggi a pasta molle perchè oltre ad avere un elevato apporto in grassi, hanno un basso grado di sazietà, ovvero necessitiamo di maggiori quantità rispetto ad un formaggio solido per sentirci sazi a causa della consistenza, per cui meglio tenersi alla larga.

Formaggi amici della dieta

Ricotta

Il formaggio più magro e meno calorico di tutti, ma attenzione al latte da cui proviene, non tutte le ricotte hanno le stesse qualità ideali per chi sta seguendo una dieta. La ricotta di pecora può avere una percentuale di grasso molto variabile, al contrario sono ottime le ricotte di capra e di mucca, entrambe a bassissimo contenuto di grassi.

La bassa concentrazione di grassi e quindi calorie, è dovuta alla materia prima da cui si ottiene la ricotta. A differenza di quanto si possa pensare non è il latte ma il siero, ovvero la parte liquida che si origina dalla cagliata, indispensabile per la produzione di altri formaggi. In realtà la ricotta è l’ultimo prodotto ottenibile dal latte, quando ormai tutti i grassi sono stati sfruttati e quindi inglobati in altri prodotti che fanno per lo più parte della lista precedente…

Formaggi caprini

I formaggi realizzati con 100% latte di capra sono i più indicati durante le diete per diversi motivi. Contengono meno grassi rispetto ad altri formaggi (vaccini e pecorini), sono quindi meno calorici, più digeribili e tendono a sgonfiare l’addome.

Le capre sono animali che mal si adattano all’allevamento intensivo a differenza delle mucche, motivo per cui si cibano essenzialmente di erbe brucate al pascolo, producendo un latte decisamente più sano anche sotto questo aspetto. I caprini aiutano a raggiungere prima la sazietà grazie ad una maggiore presenza di calcio nel latte. Infine i formaggi di capra sono un vero toccasana per l’intestino, ricchissimi di fermenti lattici poichè prodotti con latte crudo o termizzato, ovvero solo parzialmente pastorizzato. La pastorizzazione uccide tutti i germi, ed i microrganismi, anche quelli buoni per il nostro organismo.

Accortezze da seguire

Niente pane

E’ quasi superfluo dirlo, ma noi vogliamo ribadirlo: niente pane con i formaggi altrimenti unite carboidrati ai grassi del formaggio, un disastro.

Niente confetture e/o miele

E’ vero, aggiungono sapore al sapore, spesso la loro dolcezza contrasta perfettamente con la piccantezza di un formaggio stagionato creando un binomio a cui difficilmente si riesce a resistere, ma miele e confetture sono anche una fonte importante di zuccheri e quindi calorie. Da evitare assolutamente, mi dispiace.

Attenzione alla temperatura

Ebbene si, anche la temperatura del formaggio è importante al nostro scopo. Sebbene il frigo, quindi le basse temperature siano necessarie alla conservazione dei formaggi poichè inibiscono la formazione di microrganismi pericolosi, cambiano anche il gusto degli alimenti, dei formaggi in particolare. Mangiare un formaggio appena uscito dal frigo, risulterà certamente meno saporito pertanto saremo spinti a mangiarne in maggiori quantità per soddisfare il palato e saziarci. E’ consigliato, quindi, uscire il formaggio dal frigo almeno 30 minuti prima di consumarlo.

Quantità prestabilite

Per evitare di farvi prendere la mano, stabilite prima di iniziare il pranzo o la cena la quantità di formaggio che potete mangiare, tagliate la vostra porzione e riponete il resto in frigo.

Diete per Dimagrire

Blog con consigli e informazioni per dimagrire e restare in forma: esercizi, diete e ricette utili!

Registrandoti e Commentando acconsenti alla nostra Privacy Policy e accetti i nostri Termini e Condizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Warning: Illegal string offset 'woozone-debugbar-session-check' in /home/mhd-01/www.dieteperdimagrire.info/htdocs/wp-content/plugins/woozone/lib/scripts/debugbar/debugbar.php on line 337