Dimagrire 10 kg camminando

Camminare per dimagrire è un’attività fisica che fa bene al nostro corpo e aiuta a ridurre lo stress, ma va fatto nel modo giusto. L’obiettivo deve essere quello di ottenere il massimo risultato senza compromettere la salute. La camminata è un tipo di attività fisica più leggera rispetto alla corsa ed è adatta un pò a tutti. Preferire la camminata alla corsa permette di ridurre lo sforzo ed evitare carichi eccessivi sulle articolazioni e sulla muscolatura.

Per dimagrire 10 kg camminado si può mantere un passo medio-alto e i risultati verranno raggiunti con più rapidità. Ad esempio una donna di 60 kg in un’ora di camminata consumerà dalle 120 alle 240 calorie. Per raggiungere più velocemente l’obiettivo dei 10 kg vi consigliamo di aumentare progressivamente l’andatura e preferire percorsi in salita, in questo modo aumenterete il dispendio calorico.

I benefici della camminata:
– aiuta a perdere peso
– riattiva la circolazione
– previene la ritenzione idrica
– aiuta a tenere sotto controllo il colesterlo
– aiuta a ridurre lo stress
– abbassa la pressione arteriosa
– riduce il rischio di diabete e malattie cardiovascolari

Dopo aver visto i benefici di camminare per perdere peso, la domanda che tutti si pongono è quanto bisogna camminare? Spesso si sente dire che bastano solo 30 minuti, altre volte si consiglia un’attività aerobica di almeno 40 minuti, ma qual è la risposta corretta?
Le raccomandazioni dell’OMS(Organizzazione mondiale della Sanità) prescrive 150 minuti settimanali tramite attività fisica suddivisa in brevi sessioni distribuite nel corso della giornata. Ad esempio per raggiungere l’obiettivo di 150 minuti settimanali basterà praticare 30  minuti di attività fisica cinque volte a settimana.

Un metodo ottimale per dimagrire 10 kg camminando è quello di mantenere una frequenza cardiaca ottimale.
Per raggiungere la frequenza cardiaca ottimanale dobbiamo sottrarre a 220 la nostra età e rimanere tra il 50% e l’80% di queste pulsazioni.

E’ possibile dimagrire camminando senza seguire un regime dietetico particolarmente rigido, ad esempio le donne possono seguire una dieta ipocalorica da 1200 calorie al giorno.

Camminare nel modo giusto: consigli su abbigliamento, scarpe e postura

L’abito non fa il monaco! Su questo siamo tutti d’accordo e non è quindi necessario avere un abbigliamento eccessivamente sofisticato, ma vogliamo darvi alcuni consigli che potranno migliorare i vostri risultati, in particolare su abbigliamento e scarpe.

Per quanto riguarda le scarpe devono essere comode e di buona qualità, l’altezza del tacco dovrebbe essere di circa quattro-cinque centimetri in modo da assorbire adeguatamente la pressione del corpo. Scarpe di qualità durano nel tempo ed eviteranno dolori plantari, tendiniti o slogature. Evitate le scarpe con una suola troppo rigida e con la stessa altezza dal tacco alla punta. Ovviamente ognuno dovrà scegliere la scarpa più adatta al proprio piede, fatevi quindi consigliare anche dall’addetto vendita del vostro negozio di scarpe di fiducia.

Per camminare correttamente bisogna prestare attenzione alla postura! L’importante è tenere la testa dritta e lo sguardo rivolto in avanti. Collo e spalle devono essere rilassate mentre le braccia(meglio se libere) devono seguire il movimento delle gambe. Fondamentale è anche il movimento del piede che dovrebbe procedere dal tallone alla punta.

Piano di allenamento per dimagrire camminando

Per aiutarvi a dimagrire camminando ecco a voi un piano di allenamento da svolgere nell’arco di una settimana.

1. Cominciata con una prima uscita di circa 20-30 minuti. Praticate 10 minuti di riscaldamento e stretching e poi provate a spingere poco oltre il vostro limite.

2. Nella seconda uscita settimanale dovrete alternare una camminata veloce ad una camminata moderata con intervalli di 30 secondi ognuno. Ripetere l’esercizio per 20-30 minuti.

3. L’obiettivo della terza uscita è quello di associare esercizi fisici alla camminata. Quindi ogni tre minuti fate una pausa ed effettuate esercizi di piagamenti sulle braccia, skip, squat e affondi. Anche in questo caso la durata sarà di 20-30 minuti.

4. Per aiutare il processo di dimagrimento dovrete associare alla camminata altri esercizi fisici come degli allungamenti delle braccia, potete utilizzare delle bacchette per camminare oppure un elastico, in questo caso ogni 5 minuti di camminata fate una pausa e allungate l’elastico aprendo le braccia.

Seguendo questi consigli e il piano di allenamento riuscirete a raggiungere facilmente il vostro obbiettivo, ovvero dimagrire 10 kg camminando.

Diete per Dimagrire

Blog con consigli e informazioni per dimagrire e restare in forma: esercizi, diete e ricette utili!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *