Alimentazione ipocalorica e purificante, gli alimenti consigliati.

Disintossicare l’organismo dalle scorie favorisce un buon funzionamento del fegato e della digestione, ma aiuta anche a dimagrire. La scelta di seguire un’alimentazione ipocalorica e purificante è quindi la soluzione ideale per ridurre il gonfiore addominale e quel senso di pesantezza che impedisce al metabolismo di svolgere correttamente la sua attività.
Come indicato dai siti del settore, come ad esempio questo, esistono degli alimenti consigliati per un’alimentazione sana che aiuta il corpo a purificarsi e al contempo perdere peso, vediamo insieme quali sono e quali regole seguire.

Regole da seguire per dimagrire e depurarsi

Un’alimentazione ipocalorica e purificante deve contenere molta frutta, ottima come spuntino spezza fame ideale da consumare a metà mattinata e nel pomeriggio, al posto di biscotti e merendine. A colazione va benissimo anche uno yogurt magro a cui aggiungere della frutta secca, ricca di Sali minerali e vitamine, al posto di cappuccino e brioche, mentre sostituire il caffè con una spremuta di ananas o pompelmo. In una dieta dimagrante e purificante la verdura, cruda o poco cotta, non può mancare: lessata e condita con un filo di olio extravergine di oliva a crudo e limone è perfetta per saziare con pochissime calorie e alleggerire l’organismo. Limitare il consumo di carne rossa, mentre per quanto riguarda la pasta e i cereali in genere preferire quelli integrali, più ricchi di fibre e di sostanze nutritive, meno calorici e più sazianti.

Tra gli alimenti consigliati in un’alimentazione ipocalorica e purificante eccone alcuni che non possono mancare:

Pompelmo – A basso contenuto calorico contiene invece molta acqua e favorisce un senso di sazietà. È ricco di fibre ma anche di vitamina C e sali minerali tra i quali potassio, fosforo, calcio e ferro e ha elevate proprietà depurative e diuretiche.

Mela – l’attività depurativa è garantita dall’acido malico, dall’acido tartarico, dal magnesio, dallo zinco e dalla vitamina C contenuti al suo interno.

Yogurt – restituisce equilibrio all’intestino stimolando così la sua corretta funzionalità.

Broccoli – indispensabili per svolgere un’azione detox sul nostro organismo, i broccoli aumentano la produzione di enzimi naturali capaci di eliminare le tossine.

Spinaci – fonte di proprietà nutritive, hanno un basso indice di carboidrati e gambi ricchi di fibre. Mangiati crudi o saltati in padella mantengono tutti i nutrienti.

Asparagi – ricchi di acqua, sono un toccasana per i reni e contrastano il ristagno dei liquidi, per cui sono perfetti per eliminare le tossine e depurare l’organismo.

Finocchio – perfetto per stimolare la diuresi e la funzione corretta dell’intestino, contiene pochissime calorie ed è quindi adatto per perdere perso.

Cetrioli – poveri di calorie, contengono molta acqua e saziano a sufficienza, sono rinfrescanti e diuretici. L’acido tartarico presente nella polpa impedisce la trasformazione dei carboidrati in grassi, mentre la cellulosa contenuta favorisce il transito intestinale ed elimina le tossine.

Carciofi –ad elevato contenuto di fibre, mantengono bassi i valori di colesterolo e di glicemia nel sangue e sono estremamente utili per i disturbi metabolici e altamente depurativi.

Aglio – condimento estremamente importante per dare sapore agli alimenti, ha ottime proprietà nutrizionali ma è anche utile per il sistema cardiovascolare, per il sistema immunitario e per tenere sotto controllo la pressione arteriosa.

Cipolla – Ottima da includere in un’alimentazione ipocalorica, aiuta a eliminare i liquidi, combatte la stitichezza e controlla i livelli di zuccheri nel sangue. Ideale per la ritenzione idrica e per depurare i reni, è ricca di vitamine A, C, E e del gruppo B, ma anche di potassio, calcio e sodio, favorisce la diuresi e quindi l’eliminazione dei ristagni di liquidi.

Peperoncino – ricco di vitamina C, contiene capsaicina, che attiva la produzione di succo gastrico e favorisce la digestione.

Limone – importante perché fornisce acido citrico e vitamina C, facilita l’assorbimento del ferro da parte dell’intestino e quindi favorisce le persone che hanno carenza di ferro.

Registrandoti e Commentando acconsenti alla nostra Privacy Policy e accetti i nostri Termini e Condizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *